domenica 15 luglio 2012

ZombiU: approfondimento e nuovi video dal Comic-Con

Approfittiamo dei 2 video rilasciati in occasione del Comic-Con per offrirvi una news d'approfondimento su questa, forse temporanea, esclusiva WiiU targata Ubisoft. Video, artwork e info sul titolo vi attendono dopo il salto.


Prima di lasciarvi alle novità su ZombiU vi consigliamo di dare uno sguardo alle nostre precedenti news sul titolo (qui e qui).

Iniziamo questo approfondimento con info che serbavamo da parte (era ancora tempo di E3), ecco uno dei primi comunicati:
Sviluppato dallo studio Ubisoft di Montpellier, autore di alcuni titoli acclamati dalla critica come From Dust, Beyond Good & Evil e Ghost Recon Advanced Warfighter, ZombiU immerge i giocatori in una Londra del 2012, in cui un'epidemia ha infettato la popolazione, trasformandola in una massa di zombi alla costante ricerca dei pochi superstiti. Questo terrificante sparatutto in prima persona ricalca tutto l'orrore, il caos e la tensione delle migliori produzioni horror, aggiungendo una serie di originali elementi interattivi.
ZombiU sfrutta tutte le caratteristiche innovative del Wii U GamePad, offrendo un'esperienza di gioco assolutamente unica. Il controller funziona come un kit di sopravvivenza, chiamato "Bug Out Bag", una sorta di zaino che potrà contenere tutte le mappe, gli strumenti, le armi e i rifornimenti che il giocatore raccoglierà in ciò che resta dello scenario urbano. ZombiU sfrutterà anche il touch screen, il sensore di rotazione e la fotocamera del Wii U GamePad per creare una connessione ancora più diretta tra i giocatori e il mondo di gioco stesso. Infine, il gioco offre una modalità multiplayer competitiva assolutamente unica, che consente a un giocatore di assumere il ruolo di "Signore degli zombi", creando e controllando i nemici con una visuale dall'alto sul Wii U GamePad, mentre il secondo giocatore combatte per sopravvivere sullo schermo della TV in uno sparatutto tradizionale con il telecomando Wii e il Nunchuk.
"ZombiU è un gioco oscuro e spaventoso con una rigiocabilità elevatissima", ha dichiarato Guillaume Brunier, produttore di Ubisoft. "Il gioco sfrutta tutte le capacità uniche della nuova console di Nintendo e sarà un titolo di lancio assolutamente imperdibile".
Ma come mai in apertura vi abbiamo parlata di una probabile temporaneità dell'esclusiva? Per spiegare meglio la cosa segnaliamo le affermazioni riportate da GameMag:
"Zombi U è stato pensato per essere un grande gioco su WiiU, quindi per funzionare a dovere su altre piattaforme dovrebbero cambiare molti degli elementi che rendono questo titolo interessante", ha dichiarato Tony Key, vice presidente senior della divisione Sales & Marketing di Ubisoft, nel corso di un'intervista a IGN. "Non sto dicendo che non può essere fatto, ma non nell'arco dei prossimi sei mesi". [...] "Sicuramente ciò che otterremo dallo sviluppo su Wii U saremo in grado di trasferirlo non solo alla tecnologia SmartGlass ma anche al cross-talk di PlayStation 3 e Vita".
Prima di procedere con l'approfondimento sul titolo vi segnaliamo mostriamo i 2 recenti video di gameplay mostrati al Comic-Con:

ZombiU - Nursery Trailer


ZombiU - Buckingham Palace Trailer

Cosa ne pensa di ZombiU chi ha provato il titolo? Riportiamo qui di seguito l'hands-on di SpazioGames (tenete a mente che le impressioni sul titolo finito potrebbero differire da quanto leggerete qui di seguito), ma se non vi bastasse vi segnaliamo anche il link all'ottimo articolo apparso su Wiitalia:
Anarchy in the UK
Siamo a Londra, città dall'atmosfera per certi versi magica ma che ultimamente ha subito un calo di appeal. Sarà per i lavori della metropolitana, sarà perché non si trova mai parcheggio, o forse, ma la nostra è solo una semplice supposizione, la recente apocalisse zombie l'ha trasformata in un posto non esattamente molto vivibile e in cima alla lista delle mete turistiche. Armati dunque di coraggio, di uno speciale pass per lo stand Ubisoft, e del Wii U GamePad siamo andati a farci un giro in quel di Buckingham Palace a vedere come se la passano i sempre compassati amici britannici. La demo che abbiamo avuto la possibilità di provare era studiata per mettere il più possibile in risalto non solo le caratteristiche del titolo, ma sopratutto l'utilizzo del controller Nintendo e le sue possibili aggiunte in termini di gameplay. Pensato come un FPS dalle tinte forti in cui tutto quello che conta è sopravvivere, ZombiU è un survival horror che ci chiederà soltanto di rimanere vivi il più a lungo possibile.
Il concept alla base del titolo è quello di far credere che il nostro controller sia una sorta di borsa di Mary Poppins capace di contenere tutte le poche spoglie rimanenti della civiltà, e aiutarci a non ingrossare le fila degli zombie che ci assediano da ogni lato, fungendo da vero e proprio kit di sopravvivenza. Quando ci muoveremo per le strade cittadine infatti, il monitor del pad ci mostrerà la mappa della zona che stiamo esplorando, indicando con esplicativi punti rossi i nemici che non aspettano altro che un nostro passo falso. L'atmosfera che si respira, per quello che abbiamo visto, non è sicuramente adatta ad un pubblico di bambini (il titolo è infatti classificato come Maturo), e questo non può che deporre a favore della produzione. La cosa che colpisce subito è la scarsità di risorse e munizioni presenti nello schermo, che invogliano ad un comportamento più pianificato del classico run and gun con headshot annesso. Passati dal campo aperto ai movimenti in ambiente chiuso, con bassissima illuminazione d'ordinanza, abbiamo potuto testare qualche altra feature del nostro device di sopravvivenza, come ad esempio lo scanner, che ci permetterà, una volta puntato il nostro controller sul televisore, di attivare una sorta di vista ad infrarossi, facendoci così individuare casse speciali contenenti armi o aiuti di vario genere. Attenzione però a distrarsi troppo dallo schermo del televisore, perché uno zombi potrebbe assalirvi alle spalle e banchettare con il vostro succulento cervello.
God save the Queen
Ma esaminare casse non sarà l'unica cosa che potremo fare con il Wii U GamePad: tramite swipe sul touchscreen infatti avremo accesso immediato all'inventario per cambiare ad esempio al volo l'arma, o per controllare gli oggetti, per accedere alle telecamere di sicurezza e vedere cosa succede intorno a noi, o ancora per aprire delle porte chiuse tramite minigiochi. Se da una parte l'idea di usare in questo modo il doppio schermo aiuta tantissimo l'immedesimazione e il crescere dell'ansia scaturito dall'avere sempre e comunque angoli bui e ciechi, dall'altro si traduce in una giocabilità eccessivamente frammentata e potenzialmente compromessa dal continuo spostamento della nostra visuale dal Wii U GamePad al televisore. Inoltre, andrebbero sicuramente migliorate alcune gesture, sopratutto quelle che coinvolgono l'utilizzo dei pollici, perché scomode e poco immediate.
Saranno queste indora le più grandi sfide di Ubisoft, perché le idee brillanti certamente non mancano, come ad esempio l'intelligente sistema di respawn dopo la morte. Una volta che infatti gli zombie avranno la meglio su di noi, eventualità non così remota vista la nostra bassa resistenza ai morsi e la scarsità di munizioni, rinasceremo nel corpo di un altro sopravvissuto presente nelle vicinanze, che si imbatterà nel nostro vecchio personaggio tramutato in mangiacervelli assassino, dandoci così la possibilità di recuperare il nostro prezioso inventario.Sul fronte tecnico invece preferiamo non dare giudizi avventati: se infatti la direzione artistica è di sicuro spessore, con ambientazioni cupe e un'atmosfera di generale oppressione ben ricreata, l'impatto puramente tecnico non sembra di quelli in grado di farvi strappare i capelli, ma siamo certi che siano ben consci di questo anche in Ubisoft, e impegneranno tutto il tempo prima dell'uscita del titolo (fissato in una finestra temporale successiva al lancio della console non superiore ai quattro mesi), per migliorare texture, animazioni e appeal generale, apparso forse troppo sottotono.
Commento Finale
ZombiU è senza ombra di dubbio un titolo interessante dalle grandi potenzialità. Il concept, basato su un pesante utilizzo del Wii U GamePad in grado di distogliere l'attenzione dallo schermo, potrebbe essere il suo più grande punto di forza così come il suo tallone d'Achille, e starà solo a Ubisoft Montpellier riuscire a bilanciare il meglio possibile le due anime di questa produzione, che se godrà anche di un piccolo boost grafico sarà in grado di regalare diverse soddisfazioni ai futuri possessori della console Nintendo.
Chiudiamo questo nostro "Speciale ZombiU" con una videointervista alquanto demenziale, sempre risalente all'E3, a Gabrielle Schrager (writer e story design director di ZombiU)

ZombiU - videointervista aa Gabrielle Schrager (E3 2012)

[Fonte: SpazioGames, GameMag e Wiitalia]