Purchasing Code

=F7506173734d795468656d65576f72643731333533323939393633343538383932383650=58A5F

Archivio blog

Powered by Blogger.

Check Admin

[Ultime Notizie][newsticker][recent][20][rgb(99, 117, 41)]

6 novembre 2017

Z Nation: Recensione S04E06 "Back from the Undead"

0
Venerdì 3/11/2017 è andato in onda il sesto episodio della quarta stagione di Z Nation sul canale americano SyFy e, come sempre, non vediamo l'ora di commentare la puntata e dare il nostro giudizio.

Z Nation S04E06 "Back from the Undead"

Non saprei dirvi di preciso cosa io abbia visto ma è stato pazzesco.

La storia, nel suo filone principale, anche se statica, si è abbastanza sbloccata, siamo andando avanti per quanto riguarda il sogno di Warren ma la soluzione sembra ancora molto lontana.

Solitamente i confronti con TWD si riferiscono a quanto faccia schifo ZNation, una serie Asylum abbastanza demenziale e la serie zombie per eccellenza, ma in questa puntata i ruoli si invertono!
Emotivamente coinvolgente e ricca di colpi di scena... discutibili, ZN non brilla certo per logica degli eventi ma per umanità!

In questo episodio vediamo un bellissimo spaccato di rapporto padre-figlia tra la piccola Lucy che cresce in fretta, troppo in fretta, e Murphy che confessa alla ragazza la verità sul legame con sua madre svelando un inaspettato amore che colpisce veramente, escono una stima e un trasporto dei sentimenti che non ci si poteva aspettare né da una persona come Murphy e né dal contesto, da come tutto era iniziato.

Z Nation S04E06 "Back from the Undead"

Sembra un ricordo lontano il giorno in cui nacque Lucy e fu la mia puntata preferita nella seconda stagione, la nuova specie aveva bisogno di un nuovo Avvento, il nuovo Mondo aveva bisogno di un luminoso atto fondativo e la sequenza fu di un grottesco allucinante, talmente marcio che non riuscivo a staccare gli occhi dallo schermo e dai bellissimi espedienti utilizzati per rendere il senso delle scene, del tutto innovativi nel panorama Zombie, avevo visto qualcosa del genere solo in South Park (e ho detto tutto...). E qui il cerchio si chiude.

Ma non finisce qui, perchè ZN è fantascienza, diciamocelo, è veramente una serie che va oltre e facendolo non perde di plausibilità anche se propone le cose più assurde immaginabili come il trapianto di tessuto zombie su essere umano.

Lo so che è veramente poco convincente e so anche che l'argomento viene reso nel modo più improbabile possibile e ai limiti del verosimile, anzi, questi limiti li supera decisamente, però non posso dire che non funzioni.

Funziona, zoppicando, ma funziona in quello specifico universo narrativo in cui il virus agisce anche ad un livello più sottile, quasi paranormale e quindi “perchè no?” è la domanda che ci fa digerire anche le sequenze più assurde.

Come ho anticipato all'inizio, non so di preciso cosa io abbia visto, ma non ho potuto fare a meno di rimanere incollata allo schermo per cercare di capire dove sarebbe voluta andare a parare la storia; Warren trova cose che le vengono comunicate col pensiero, Murphy è ad un passo dalla fossa (come sempre), Lucy perdona il padre per le sue mancanze, Doc, Diecimila e il Tenente della quale non ho mai imparato il nome perchè pensavo morisse immediatamente, vagano alla ricerca di Warren e alla fine si ritrovano tutti fuori, in lacrime.

Sta a voi scoprire il perchè.

Z Nation S04E06 "Back from the Undead"

Guardate ZN e non abbandonatela mai, fatevi questo favore.

Voto: 8/10
Frase Cult: " Crepate, dita! Crepate!"

Nessun commento:

Posta un commento

SpleenLady

name[SpleenLady] image[https://1.bp.blogspot.com/-cd1BNoPd9dw/WVfEb5DdC4I/AAAAAAAAIEg/w-6mSCcLYHA8ocBvTt_gS6_bctBQAEHgwCLcBGAs/s320/spleen_lady.jpg] description[All'età di sette anni si imbatte ne L'alba dei Morti Viventi, l'albo di Dylan Dog e fu orrore a prima vista. Si innamora perdutamente della fantasia di Tiziano Sclavi e dei suoi Zombie, adorando specialmente DellaMorte DellAmore. La passione per i non morti e tutto ciò che li riguarda non l'ha più lasciata. Li ritiene affascinanti creature che, pur nel male, offrono ai più deboli giustizia e riscatto.]

Richard_Targaryen

name[Richard_Targaryen] image[https://2.bp.blogspot.com/-fTkfso7kY9g/WVeM2u4WQpI/AAAAAAAACv0/fhocdH3Wwo4a4JbOu3TkH66tDGjnpQr_ACK4BGAYYCw/s113/28-days-later-zombie.jpg] description[Zombofilo di nuova generazione, ama i classici di Romero ma anche i più trasgressivi zombie movie dell’ultimo ventennio. Appassionato dell' horror sin da piccolo grazie all'influenza della madre che gli ha trasmesso la passione per Dylan Dog, trova il genere Zombie l'unico in grado di stupirlo sempre. Predilige le produzioni violente e movimentate, un po' meno quelle introspettive alla The Walking Dead.]

DarkSchneider

name[DarkSchneider] image[https://2.bp.blogspot.com/-sLmsRSf89ns/UFSENWkMphI/AAAAAAAABU4/ztVPuXNzhNY/s1600/gattino.jpg] description[Reputa "Zombi" di Romero, il miglior film horror di tutti i tempi. Sempre da piccolo fu influenzato dal videoclip "Thriller" di Michael Jackson e da "Il ritorno dei morti viventi" di Dan O'Bannon. Vorrebbe segretamente essere un lupo mannaro. Ama gli Zombie (unici mostri in grado di terrorizzarlo), le esplosioni e le donne… ecco perché stravede per "L’alba dei morti viventi" di Zack Snyder. Odia profondamente gli Zombie movie di Lucio Fulci.]

Zombie Hunter

name[Zombie Hunter] image[https://2.bp.blogspot.com/-kJ-w-_t2yYc/Us5owP9hhRI/AAAAAAAAHdg/NXDTvwy-trs/s151/*] description[Ha smarrito la strada nel lontano 2009 quando ha deciso di fondare Zombie KB. Da allora deambula per l'Europa cercando riparo nei luoghi più remoti e inaccessibili lontano dalla civiltà. E' appassionato di tecniche di sopravvivenza in scenari post-apocalittici e nei combattimenti con armi da taglio. Non riuscendo tuttavia a trovare un mondo invaso dagli Zombie vive in un perenne stato di allucinazione auto indotto.]

Grimwolf

name[Grimwolf] image[https://2.bp.blogspot.com/-E_Kw6-6U1bo/USjzT6MQkcI/AAAAAAAAAIA/04bUj2iDUHU/s113/tumblr_lwz9qvASf21r1tij7o1_500.jpg] description[Arruolato nelle file di ZKB, è solito rimanere nella sua isolata tana, da cui si connette famelicamente alla rete alla ricerca di informazioni sulla prossima infezione Zombi. Tra un ululato e l'altro adora perdersi nei videogiochi, nel mondo militare e nella consapevolezza che solo nella morte si cela la conoscenza finale. Nel mentre, come da ordini, falcia le orde non-morte a suon di morsi, news e mitragliatrici pesanti.]

jackson1966

name[jackson1966] image[https://3.bp.blogspot.com/-QyOz8hXpGsQ/UmWBrW_IOXI/AAAAAAAAHXk/bXmFMlYQDxg/s1600/zombiekb_the-walking-dead-season-4-norman-reedus.jpg] description[E' una vecchietta nata a Milano nel 1966 che ha studiato medicina e ama, da praticamente quando ha avuto la capacità di pensare e comprendere il mondo esterno, il mondo horror ed in particolare gli Zombie. Cresciuta nel mito di Romero ascoltando i ragazzi più grandi di lei che parlavano con orrore e soggezione della “Notte dei morti viventi”.]

Alessia Gasparella

name[Alessia Gasparella] image[https://2.bp.blogspot.com/-geptjm5AhcU/TgMyxDnccRI/AAAAAAAAAIk/z_CJTIWovaY/s151/bbd.jpg] description[Ha iniziato a collaborare con Zombie KB per continuare a nutrire il suo smisurato amore per i cari, vecchi, morti viventi e diffondere il verbo a più persone possibili. La sua missione principale è quella di far conoscere i film Zombie che più ha amato, raccolti nella rubrica Zombie D'Essai, e convincere il mondo che sono delle perle! Oltre ai lungometraggi, ama parlare dei corti che spesso hanno bisogno di una mano per essere diffusi.]

ZomBitch!

name[ZomBitch!] image[https://1.bp.blogspot.com/-BtpuTi1hKhg/TvDrpanNGfI/AAAAAAAAAAQ/wSVr5LDSeqE/s151/dr.rockso.jpg] description[Colorito da Zombie, occhiaie da Zombie, si nutre di libri, fumetti, film-serie, musica, graphic e street-art senza sosta, come uno Zombie. Gli piacciono le robe creative, diverse, le robe da matti, il noir e lo humor nero. Lavora come copywriter e giornalista-editor, ma scrive su Zombie KB per infettare più vergini possibili con quest'implacabile Z-addiction...il suo motto? Fate piano con Zombie KB: there's no hope!]